Anno luce

Anno luce
Informazioni generali
Grandezzalunghezza
Simbololy, l.y., al, a.l.
Conversioni
1 ly in......equivale a...
Unità SI≈9,461 × 1015  m
Unità CGS≈9,461 × 1017  cm
Unità US/Imp≈3,725 × 1017  in
≈3,104 × 1016  ft
≈1,035 × 1016  yd
≈5,879 × 1012  mi
Unità di Planck≈5,913 × 1050  lP
Unità atomiche≈1,788 × 1026  a0
Unità SA≈63 241,1  AU

L'anno luce (ly o al) è un'unità di misura della lunghezza, definita come la distanza percorsa dalla radiazione elettromagnetica (luce) nel vuoto nell'intervallo di un anno.

Esso è comunemente utilizzato in astronomia per esprimere le distanze con (e fra) oggetti celesti posti al di fuori dal Sistema Solare, cioè per distanze su scala galattica. Un'altra unità dello stesso ordine di grandezza spesso utilizzata dagli astronomi è il parsec, che corrisponde a circa 3,26 anni luce.

La definizione di anno luce data dall'UAI Unione astronomica internazionale è: "La distanza che un fotone percorre nello spazio vuoto in assenza di campo gravitazionale o magnetico in un anno giuliano".[1] L'anno giuliano ha una durata di 365,25 giorni, mediamente di 86 400 secondi ciascuno (al giorno d'oggi invero di qualche millesimo di secondo più lunghi), pari in totale a 31 557 600 secondi.[2]

Poiché la velocità della luce nel vuoto (c) è pari a 299 792,458 chilometri al secondo (km/s),[3] un anno luce corrisponde a 9 460 730 472 581 km, cioè:

vale a dire circa 9 461 miliardi di chilometri o circa 63 241 volte la distanza fra la Terra e il Sole (nota come unità astronomica). L'anno luce è quindi una distanza enorme su scala umana.

Altre unità di misura delle lunghezze accomunate con l'anno luce sono il minuto luce, il secondo luce, e così via; esse sono ottenute considerando la distanza percorsa dalla luce in una certa unità di tempo (vedi gli esempi).

Tempo impiegato dalla luce a coprire la distanza dalla Terra alla Luna.

Al contrario, va rimarcato che l'anno luce non è un'unità di misura del tempo (né tanto meno della "quantità" di luce), per quanto sia corretto dire che l'osservazione diretta di un corpo celeste distante un certo numero di anni luce ci mostra quel corpo celeste come era lo stesso numero di anni fa e non nel momento della sua osservazione.